Il Kumquat è un agrume originario del Giappone, particolarmente adatto alla coltivazione da vaso. È arrivato in Italia nei primi anni '80 e da allora vanta molti nomi come Fortunella, Mandarino giapponese o Satsumi.

I suoi fiorellini, bianchi e profumati, sbocciano in estate e producono in autunno frutti ovoidali di colore arancio. Si presenta come un alberello dallo sviluppo contenuto, alto dai 50 ai 150 cm, ma può tuttavia raggiungere anche i 2-3 metri d’altezza se piantato in piena terra e nei climi con inverno mite.

Kumquat: guida alla coltivazione

È una pianta che cresce bene all'aperto in pieno sole, lontano dalle zone ventose; tuttavia da novembre a marzo è consigliabile portare la pianta al riparo in serra o sotto un telo di tessuto-non tessuto, perchè se esposto a temperature al di sotto dello zero perde tutte le foglie.

Il Kumquat è considerato un agrume decorativo, anche se i suoi frutti morbidi e dolci, si possono consumare con tutta la buccia.

Non è una pianta che richiede cure particolari e si adatta a del comune terriccio per agrumi, fertile e ben drenato. Il rinvaso va effettuato ad anni alterni in un vaso profondo e appena un po' più largo del precedente, in cui sistemare uno strato di materiale drenante sul fondo.

È molto importante innaffiare il Kumquat solo quando il substrato è ben asciutto e svuotare il sottovaso perchè teme molto i ristagni idrici. Per aiutare la pianta durante la stagione vegetativa, si può concimare con un concime liquido specifico per agrumi, a intervalli di 15 giorni per tutta l'estate.

  1. Terriccio Agrumi KB PREMIUM
    Terriccio Agrumi KB PREMIUM
    Rating:
    0%
    A partire da 12,29 €
    Aggiungi alla lista desideri