Oltre che per i fiori colorati possiamo coltivare la Scabiosa in giardino per creare un angolo dedicato alle api e alle farfalle, che adorano il polline e il nettare di questa pianta.

La Scabiosa è una pianta erbacea perenne caratterizzata da una lunga fioritura che può iniziare a giugno e proseguire fino a ottobre. I fiori della Scabiosa caucasica sono larghi circa 6 cm e hanno un delicato color lavanda o azzurro con centro tendente al bianco. Ma ci sono anche ibridi completamente bianchi. La Scabiosa columbaria ha invece fiori più colorati e possono essere rossi o viola. Possiamo optare anche per varietà nane, più indicate per una coltivazione in vaso sul terrazzo.

Gli steli possono raggiungere un’altezza di 40/50 cm e la Scabiosa può essere utilizzata con successo per colorare le aiuole e le bordure. La Scabiosa è anche un ottimo fiore reciso.

[gallery link="file" size="full" ids="18782,18780,18783"]

Dove coltivare la Scabiosa

Non ama il gelo sotto i -5°C e se viene coltivata in giardino può perdere le foglie e la parte aerea in dicembre. Se fa freddo va in riposo vegetativo ma niente paura: la pianta rimane viva e rispunterà nella prossima primavera.

Per ottenere fioriture più abbondanti scegliamo una posizione soleggiata.

Come coltivare la Scabiosa

Le piantine di Scabiosa che acquistiamo nei vivai e nei centri giardinaggio possono essere trapiantate in giardino in primavera, quando le gelate tardive saranno scongiurate, tra marzo e aprile a seconda della zona climatica.

Le buche d’impianto vanno preparate con qualche giorno in anticipo rispetto al trapianto: usiamo questi giorni per integrare nel suolo una dose di fertilizzante a lenta cessione per piante da fiore e per controllare il perfetto drenaggio dell’acqua nelle buche. Sarà sufficiente irrigarle e controllare che l’acqua defluisca rapidamente senza creare ristagni e pozzanghere. Terreni poco drenanti trattengono troppa umidità che potrebbe indurre marciumi radicali e malattie fungine. Se il terreno dell’aiuola non fosse drenante dovremo allargare le buche, stendere sul fondo uno strato di materiali inerti (come la ghiaia) e riempirle con terriccio per piante da fiore misto a sabbia.

La dose di fertilizzante granulare distribuita all’atto del trapianto sarà sufficiente fino al termine della fioritura. Ripetiamo la concimazione dell’aiuola due volte all’anno, in autunno e in primavera.

Come irrigare la Scabiosa

Le piante appena seminate e trapiantate vanno irrigate con regolarità finché non avranno attecchito. Crescendo in giardino le piantine si giovano anche delle piogge e quelle più adulte e radicate sono quasi autosufficienti. Irrighiamo in particolare in estate e in caso di lunghi periodi di siccità.

In inverno la pianta va in riposo vegetativo e le irrigazioni non servono.